Home Piscine fuori terra Tipi di filtrazione per piscine

Tipi di filtrazione per piscine

982
0
SHARE
piscina intex

La qualità e la salubrità dell’acqua sono gli aspetti più importanti della nostra piscina, é il luogo dove noi e la nostra famiglia facciamo il bagno, l’igiene, pertanto, deve essere al primo posto. Ne consegue che una delle parti fondamentali della piscina é il suo sistema di filtrazione.

Il filtraggio, infatti, determina il livello di sanificazione dell’acqua, garantendone la pulizia e trattenendo le particelle di sporcizia.

Esistono diversi tipi di filtrazione per piscine, a seconda che la vostra sia una piscina fuori terra (rigida, gonfiabile o tubolare) o interrata. Vediamo quali sono le caratteristiche dei diversi tipi di filtri per piscina, quali sono i loro pregi ed i loro difetti.

filtro-pompa-intex
Filtro a pompa Intex

Filtro a sabbia per piscina

I filtri a sabbia sono la tipologia di filtri per piscine più conosciuti, ed anche i più utilizzati. La sabbia silicea é la sostanza che ha il compito di eseguire il filtraggio, ed é collocata in un contenitore in plastica o in fibra di vetro. I principali vantaggi di questo tipo di filtro sono:

  • facilità e semplicità di pulizia
  • costano poco
  • sono efficaci

C’é anche qualche svantaggio nella scelta di questi filtri, il primo dei quali é la loro mole, sono spesso piuttosto ingombranti perciò, se lo spazio che avete a disposizione é ridotto, meglio rivolgersi a filtri più piccoli come i modelli a cartuccia.

Filtro a cartuccia per piscina

I filtri a cartuccia sono composti da carta filtrante ripiegata e posta all’interno di un cilindro. Vengono di solito scelti da chi ha una piscina di piccole dimensioni. Anche questo tipi di filtraggio é molto popolare, soprattutto perché:

  • é un sistema economico
  • é piccolo e quindi adatto a chi ha poco spazio
  • la cartuccia é facile da sostituire

Tra gli svantaggi il fatto che la filtrazione é qualche decina di volte più lenta rispetto ai filtri a sabbia.

Filtro per piscina a nanofibre

Si tratta di una variante, più tecnologica, del filtro a cartuccia. É un tipo di un filtro più adatto alle piscine interrate che a quelle fuori terra. Ne esistono in commercio versioni auto pulenti che, dunque, non hanno bisogno di manutenzione ma, naturalmente, i costi sono più elevati.

Filtro a vetro per piscina

Si tratta di un tipo di filtro per piscina alternativo al filtro a sabbia, é vetro riciclato quindi ecologico e, rispetto alla sabbia, non crea depositi di calcare. Oltre a questo, i contro lavaggi richiedono un consumo di acqua minore ed anche il consumo di cloro é più basso.

Filtro a diatomee per piscina

Le diatomee sono alghe marine, organismi unicellulari, che vengono utilizzate nel sistema di filtraggio della piscina sotto forma di farina fossile. L’acqua, passando attraverso questa farina verrà filtrata. Tra i modelli qui elencati sono quelli che producono la migliore qualità dell’acqua ma richiedono frequenti interventi manuali.

Filtro a maniche per piscina fuori terra

Questa tipologia di sistema di filtraggio per piscine si adatta alle piscine che vengono usate per brevi periodi di tempo, come, appunto, le piscine fuori terra. Vengono chiamati anche filtri a sacca perché di questo si tratta, una sacca che raccoglie la sporcizia e deve essere regolarmente pulita. Per regolarmente si intende, però, molto spesso. La richiesta di frequenti interventi manuali lo rende uno dei filtri meno amati da chi possiede una piscina.
Questi i principali sistemi di filtrazione per piscine in commercio. La scelta del filtro più adatto a voi dipende da diversi fattori e dal livello di performance auspicato. Da tenere in considerazione c’é:

  • la velocità di filtrazione
  • la frequenza di interventi manuali richiesta dal filtro
  • il volume di acqua che deve essere filtrata
  • la finezza di filtrazione garantita dal filtro

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here