Home Consigli sui prodotti Come pulire il materasso gonfiabile?

Come pulire il materasso gonfiabile?

2538
0
SHARE
Pulire il materasso

Il materasso gonfiabile è un prodotto comodo e versatile che ben si presta a svariate occasioni: è ideale per l’utilizzo in casa o in viaggio e per momenti di relax, ma perfetto anche come letto aggiuntivo per gli ospiti, naturalmente esistono materassi gonfiabili matrimoniali e singoli, inoltre questa guida è chiaramente utile per prodotti affini come i divani gonfiabili.

In questo articolo vedremo:

Questo tipo di prodotto è stato studiato appositamente per chi viaggia e si sposta e per fronteggiare ogni tipo di imprevisto o emergenze, ma naturalmente i materassi possono macchiarsi e sporcarsi con l’uso regolare, soprattutto se in casa ci sono bambini o animali domestici.

Perché pulire un materasso?

Per un uso corretto e funzionale del prodotto consigliamo una cura e una pulizia periodica ideale per preservare il materasso nel tempo: potete adoperare i metodi tradizionali come il classico aspirapolvere e la scopa elettrica oppure utilizzare soluzioni naturali e solventi efficaci che non comportano costi eccessivi.

Pulire e disinfettare con cura il nostro materasso è fondamentale per garantire un confort assoluto e mantenere un livello di igiene adeguato: la pulizia del materasso gonfiabile va eseguita regolarmente magari prima di

  • conservare il prodotto dopo l’utilizzo e la fine della stagione (se lo usate solo in determinato periodo)
  • e soprattutto dopo averlo utilizzato in vacanza o in campeggio a stretto contatto con il prato o con la terra.

Non sottovalutate neanche la manutenzione e la pulizia dopo l’arrivo di parenti e amici inaspettati, il materasso potrebbe accumularsi di polvere e germi, risultando dannoso per la vostra salute.

Per la pulizia bisogna prestare attenzione a tutte le parti che lo compongono il materasso:

  • come i cuscini
  • le lenzuola
  • la struttura stessa
  • bisogna lavare il materasso in ogni lato (superiore ed inferiore)

Usare l’Aspirapolvere su un materasso

L’aspirapolvere è di sicuro il prodotto più utilizzato per rimuovere la polvere e assicurare al vostro materasso una pulizia approfondita anche negli angoli più difficili.

Prima di passare il vostro elettrodomestico sull’intera superficie sarà necessario rimuovere lo sporco più difficile, come capelli e peli o polvere annidata nel materasso: posizionate il vostro letto in verticale magari all’esterno della vostra abitazione per non sporcare ulteriormente la vostra casa e iniziate a sbattere in maniera energica, se necessario utilizzate un battipanni.

Dopo aver eliminato i residui di sporco, passate l’aspirapolvere sull’intero materasso senza dimenticare di pulire le superfici laterali e il lato inferiore del materasso e utilizzate la bocchetta adatta, quella che si usa anche per aspirare i rivestimenti dei divani e i tappeti.

Per una pulizia più approfondita potete sempre utilizzare un’aspirapolvere a vapore, davvero molto efficace e perfetta per tutti i tipi di sporco. Disponete successivamente il vostro materasso all’aria aperta o in un posto asciutto e lasciatelo asciugare per una giornata intera, in questo modo assicurate una migliore pulizia e fate respirare il vostro prodotto eliminando gli odori più fastidiosi.

Come usare Aceto e limone per le macchie sui materassi

Per pulire e disinfettare il materasso nel migliore dei modi, è necessario anche eliminare le fastidiose macchie: dopo aver utilizzato l’aspirapolvere passate un panno inumidito con acqua tiepida sull’intera superficie o del detergente per tappezzerie indicato per quelle più resistenti e strofinate energicamente sulla macchia desiderata.

Eliminare Macchie normali

Le macchie non sempre sono facili da eliminare e devono essere trattate in maniera specifica a seconda della loro composizione e consistenza: se il materasso presenta macchie di caffè, utilizzate della glicerina facilmente acquistabile in farmacia e passate un battutolo di cotone o un panno morbido leggermente inumidito sulla zona da trattare.

Pulire le macchie Secche

Sulle macchie secche funziona bene l’alcool diluito ma potete anche utilizzare aceto e limone, ideali per rimuovere la macchia e l’odore sgradevole: passate un panno unto sulla zona da trattare e strofinate energicamente.

Come smacchiare il sangue

Per eliminare le macchie di sangue invece tamponate con acqua fredda e acqua ossigenata e lasciate agire per qualche minuto, per l’odore di fumo potete provare con uno spray antiodore indicato per materassi.

Pulire le macchie di urina sul materasso

Non trascurate neanche le macchie di urina presenti sul materasso che devono essere assorbite con della carta assorbente, dopo risciacquate abbondantemente con dell’acqua e sapone.

Come eliminare gli acari del materasso e togliere la muffa

Gli acari a la muffa invece vrngono trattati con un vaporizzatore: utilizzate l’aspirapolvere sulla zona colpita, tamponate con un panno unto (poco per evitare di rovinare la superficie)  di candeggina e poi lasciate il materasso al sole una giornata intera in modo tale che si asciughi bene dall’umidità.

Lasciate asciugare il materasso

Lasciate asciugare ora il vostro materasso e applicate dell’olio essenziale di melaleuca per una detersione più accurata, bastano anche pochissime gocce anche per disinfettare e tenere lontano gli acari.

Pulire i materassi con il Bicarbonato di sodio

In alternativa potete adoperare il classico bicarbonato di sodio per eliminare le macchie e gli odori persistenti, si tratta di un prodotto naturale quasi d’uso comune, facile da trovare e semplice da utilizzare.

Per disinfettare il materasso e rimuovere tutti gli odori potete adoperare questo rimedio rapido e facile da mettere in pratica:

  • è sufficiente cospargere il materasso con del bicarbonato di sodio in polvere e lasciarlo agire per una giornata intera,
  • successivamente aspirate con l’aspirapolvere e spazzolate la zona per togliere i residui di bicarbonato.

Preparazione del detergente naturale

Preparate la vostra soluzione detergente con:

  • 200 ml di acqua ossigenata
  • 2 cucchiaini di bicarbonato di sodio
  • del sapone di Marsigliaa scaglie
  • miscelate con cura i vostri ingredienti fino a creare un composto omogeneo e privo di residui
  • spruzzate una quantità abbondante di detergente sulla macchia.
  • Per un risultato ottimale lasciate agire per circa 10/ 15 minuti
  • poi risciacquate abbondamene
  • Per una pulizia più accurata vi consigliamo di sbattere energicamente il materasso (prestando attenzione agli angoli e alle cuciture)
  • Per disinfettare invece con il calore e il vapore sull’intera area interessata utilizzate un vaporetto.

Efficace sugli aloni e ottimo anche per le macchie di muffa grazie ai suoi effetti disinfettanti. Questa soluzione naturale assicura un pulito impeccabile, ottimo per eliminare l’umidità, gli aloni e disinfettare il materasso in ogni angolo della superficie.

Conclusioni

Per rimuovere ogni tipo di odore e mantenere una igiene adeguata lasciate il materasso al sole per farlo asciugare accuratamente e igienizzatelo periodicamente per prevenire soprattutto le allergie: aspirate il letto ogni due settimane e lavate se necessario anche la fodera che riveste il materasso.

Evitate di utilizzare prodotti chimici per la pulizia in quanto potrebbero essere assorbiti dal letto e rilasciare sostanze nocive alla salute durante il sonno e ripiegate il materasso nell’apposita sacca dopo aver concluso le operazioni di pulizia per conservarlo in maniera ottimale.

Indispensabile l’utilizzo di un coprimaterasso o lenzuola per evitare di sporcare o rovinare il prodotto, se utilizzate il prodotto per terra disponetelo invece su un tappetto pulito o una coperta e attenzione agli sbalzi di pressione: bisogna proteggere il letto dalle alte temperature e dall’ umidità che nel tempo potrebbe creare della muffa fastidiosa

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here